Portale Italia
icona_it.gif icona_en.gif
US:  
PW:  
Entra
 
    Piemonte --> Torino --> Torino    
Castelli
Borgo Castello de La Mandria | Castello del Valentino | Castello di Govone | Castello di Moncalieri | Castello di Pollenzo | Castello Ducale di Agliè | Castello Reale di Racconigi
Musei
Biblioteca Reale | Galleria Sabauda | Museo Civico di Arte Antica | Museo dell'Automobile | Museo Egizio | Museo Nazionale del Cinema | Museo Nazionale del Risorgimento Italiano
Chiese
Basilica di Superga | Chiesa della Gran Madre di Dio | Chiesa della Madonna del Carmine | Chiesa di San Domenico | Chiesa di San Lorenzo | Chiesa di Santa Maria al Monte | Duomo | Santuario della Consolata
Monumenti
Mole Antonelliana
Archeologia
Teatro Romano
Torri e Fortificazioni
Porta Palatina | Porta Palazzo
Piazze
Piazza Castello | Piazza San Carlo | Piazza Vittorio Veneto
Palazzi
Palazzina di caccia di Stupinigi | Palazzo Carignano | Palazzo Madama e Casaforte degli Acaja | Palazzo Reale | Reggia di Venaria Reale | Villa della Regina
Teatri
Teatro Carignano | Teatro Regio di Torino
Nuova Pagina
Piazza Vittorio Veneto   
------------------------------

Piazza Vittorio Veneto si trova a ridosso del fiume Po e della Chiesa della Gran Madre di Dio.
Per molti anni, la zona tra via Po e il fiume fu usata come piazza d'armi.
Durante il periodo napoleonico a seguito dell'abbattimento delle mura cittadine si procedette alla riedificazione in pietra del ponte sul fiume Po ora intitolato a Vittorio Emanuele I.
Nel 1814, al fine di celebrare il ritorno al potere della dinastia sabauda, fu eretta, sulla riva opposta della piazza, la chiesa della Gran Madre di Dio.
L’idea di ampliare la città verso il fiume si affaccio nel 1817 cui seguì la costruzione di una piazza in asse con via Po e il Borgo Nuovo.
La piazza fu completata nel 1825, su progetto dell'architetto Giuseppe Frizzi e fu intitolata a Vittorio Emanuele I.
Il nome attuale le fu attribuito dopo la I guerra mondiale, per celebrare la vittoriosa battaglia di Vittorio Veneto.
La piazza inoltre ha un dislivello di ben 7,19 metri che però non si notano perché l'ingegner Giuseppe Frizzi, che progettò gli edifici sui due lati della piazza, li costruì in modo tale da nasconderlo.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
Regioni Italiane
 
 
 

© byITALY.org Tutti i diritti riservati - All rigths reserved - Privacy