Portale Italia
icona_it.gif icona_en.gif
US:  
PW:  
Entra
 
    Puglia --> Brindisi --> Francavilla Fontana    
Chiese
Chiesa del Santissimo Rosario | Chiesa di San Sebastiano
Palazzi
Palazzo Maggi-Scazzeri | Palazzo Giannuzzi-Carissimo | Palazzo Sedile
Nuova Pagina
Chiesa del Santissimo Rosario   
------------------------------

La chiesa del Santissimo Rosario a Francavilla Fontana, fu edificata tra il 1310 e il 1320, su commissione del principe di Taranto, Filippo I d’Angiò, sul sito dove fu riportata alla luce una icona bizantina raffigurante l'immagine della Madonna.
L’originario edificio sacro,presentava in facciata,un rosone sovrastante la porta d'ingresso, una serie di bifore, lungo i muri laterali, e il campanile con quattro cuspidi slanciate, mentre internamente accoglieva nove altari, quattro a destra e quattro a sinistra rispetto all'altare maggiore, dietro al quale si trovava la grotta dove fu posta l' affresco bizantino.
L'impianto attuale della facciata, frutto dei restauri e rifacimenti Settecenteschi, è movimentato grazie alla presenza delle lesene abbinate con capitelli corinzi, e impreziosito da tre porte d’ingresso, di cui quella centrale delimitato da semipilastri ornati con foglie d'acanto, che sorreggono cornici sulle quali si adagiano due grandi volute, che a loro volta sostengono due putti; la lunetta, ricavata da un timpano spezzato,sovrastata da uno scudo raffigurante lo stemma civico, accoglie l'immagine della Madonna della Fontana.
Da ammirare , la cupola terminante con una lanterna slanciata, rivestita all'esterno con mattonelle policrome di maiolica.
La chiesa ha internamente un impianto a croce greca, diviso in tre navate, di cui quella centrale si prolunga per far capo all'abside.
Quattro piloni, delimitano le cappelle laterali della navata centrale e sostengono archi e pennacchi sui quali svetta la cupola.
Oltrepassato l’ingresso si aprono alla sinistra, e alla destra del fedele, due cappelle laterali, rispettivamente dedicate a San Giuseppe, alle Anime Purganti, e a San Rocco, dove si possono ammirare l’altare di San Giuseppe, e il battistero, risalente al 1864.
Peculiare anche l'altare maggiore in marmo realizzato nel 1773, ad opera di Domenico Tucci, alle cui spalle sono collocati il coro ligneo e l'organo.
Da ammirare la decorazione interna composta da stucchi, pitture, tele, statue e oggetti d' arte, di cui citiamo: la tela intitolata La caduta del fulmine, di Ludovico Delli Guanti; la tela raffiguranye le Anime del Purgatorio, situata nella cappella di San Giuseppe; la tela rappresentante la Sacra Famiglia, ospitata nell’abside; la tela della Vergine Maria con San Giovanni Battista e San Lorenzo martire custodita sull’altare di san Giovannei; e il pulpito in legno intarsiato.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
Regioni Italiane
 
 
 

© byITALY.org Tutti i diritti riservati - All rigths reserved - Privacy