Portale Italia
icona_it.gif icona_en.gif
US:  
PW:  
Entra
 
    Sardegna --> Cagliari --> Guasila    
Chiese
Santuario della Beata Vergine Assunta
Nuova Pagina
Santuario della Beata Vergine Assunta   
------------------------------

Il santuario di Guasila dedicato alla Beata Vergine Assunta situato nel centro del paese, venne costruito in stile neoclassico tra il 1842 e il 1852, su progetto dell'architetto Gaetano Cima, e ad opera dell'impresario Cosimo Crobu.
Edificata sul sito dove si ergeva una preesistente chiesa risalente alla prima metà del Cinquecento di cui si conserva solamente il campanile, la chiesa ricalca sostanzialmente l’architettura del Pantheon romano, e della chiesa torinese dedicata alla Gran Madre di Dio, realizzate secondo lo schema circolare dal Palladio.
L’edificio sacro inaugurato nel 1852 e consacrato nel 1903, presenta esternamente un meraviglioso pronao contraddistinto da sei colonne doriche e due pilastri angolari, che sostengono un timpano triangolare decorato dal monogramma di Maria, aperto su una piazza, e preceduto da una scalinata.
L’interno del Santuario si sviluppa su un impianto di forma ottagonale, da cui si ergono possenti colonne, sulle quali si innesta la cupola impreziosita da motivi geometrici e floreali terminante con un lanternino, oltre agli splendidi oli su tela che ne decorano i quattro pennacchi, e dalle quali dipartono gli archi d'ingresso alle sei cappelle, delle quali quella intitolata al Cristo Morto, e la cappella di Santa Maria sono considerate le Maggiori, per l’ampio spazio interno che le contraddistingue.
Tra le opere artistiche custodite nel santuario ricordiamo: il simulacro del Cristo di Antioco Lonis, custodita nell’omonima cappella; la statua di San Pietro Apostolo, rinvenuta secondo la tradizione popolare presso il villaggio di Sennoru, ed oggi ospitata sull’altare della cappella di Santa Maria; la statua della Vergine Assunta visibile entro una nicchia sovrastante l’altare maggiore, separato dal restante corpo circolare da una balaustra in marmo; il pulpito, il fonte battesimale, e una splendida acquasantiera cinquecentesca.
Altra opera artistica custodita nella chiesa di Gusila ed espota nei giorni di festa dedicata alla Vergine Assunta, è il simulacro della Dormitio Virginis
Peculiari anche le altre quattro cappelle dedicate rispettivamente a San Giuseppe, all’Immacolata Concezione, alla Madonna d’Itria, e a Sant’Antonio di Padova.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
Regioni Italiane
 
 
 

© byITALY.org Tutti i diritti riservati - All rigths reserved - Privacy