Portale Italia
icona_it.gif icona_en.gif
US:  
PW:  
Entra
 
    Sardegna --> Nuoro --> Olzai    
Monumenti
Vecchio Mulino Su Mulinu Vezzu
Nuova Pagina
Vecchio Mulino Su Mulinu Vezzu   
------------------------------

L’antico mulino ad acqua denominato Su Mulinu Vezzu, situato in località Bisine, a nord del centro abitato di Olzai, in un’area particolarmente ricca di vegetazione, venne costruito nel Settecento su commissione della famiglia proprietaria del terreno su cui insiste, Cardia-Mesina, con lo scopo di impiegarlo nella produzione del grano e nella lavorazione dei suoi derivati.
Questo gioiello di architettura e di ingegneria idraulica e meccanica, oggi di proprietà del comune di Olzai, presenta un impianto strutturale in granito contraddistinto da due corpi di fabbrica complementari, di cui quello a destra si compone di alti muri di contenimento della ruota ad acqua che con la sua forza motrice mette in azione la pietra utile per la molitura, sovrastata da una canaletta che raccoglie l'acqua, mentre la costruzione a sinistra rappresenta il fabbricato del mulino vero e proprio con una facciata uniforme e interrotta soltanto da due finestre.
Il vecchio mulino accoglie al suo interno oltre alla splendida pavimentazione in pietra, anche gli ingranaggi in legno che ricevendo la forza motrice dell'acqua mettono in movimento il meccanismo che consente alla mola di pietra di macinare il grano.
Il suo perfetto stato di conservazione è dovuto in ogni caso ai recenti lavori di restauro, grazie ai quali il mulino ha potuto riprendere la sua originaria attività.
Gli intereventi furono finalizzati alla ricostruzione delle coperture a struttura lignea con travi, travicelli e tavolato, al recupero del canale in pietra, ed al ripristino della ruota idraulica formata da cassette di uguali dimensioni colpite dall'acqua che giunge dall'alto.
Il sistema molitorio, invece, è formato da due possenti pietre di forma circolare sovrapposte, di cui quella inferiore fissa, presenta la facciata superiore leggermente convessa con al centro un foro entro cui viene sistemato un elemento detto “bossola”, la cui funzione è quella di reggere e fare girare il palmento superiore.
Quest’ultimo, mentre, è mobile e concavo nella facciata inferiore, con un largo foro attraverso cui viene fatto scendere, da un recipiente a tronco di piramide capoverso, il grano che per mezzo del movimento della mola superiore viene sgretolato e ridotto in farina.


 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
Regioni Italiane
 
 
 

© byITALY.org Tutti i diritti riservati - All rigths reserved - Privacy