Portale Italia
icona_it.gif icona_en.gif
US:  
PW:  
Entra
 
    Sardegna --> Sassari --> Benetutti    
Archeologia
Dolmen di Benetutti | Terme di Aquae Lesitanae | Necropoli di Corona Moltana
Nuova Pagina
Dolmen di Benetutti   
------------------------------

La Sardegna durante il periodo storico compreso tra la fine del V millennio a.C. e a fine del III millennio a.C., non venne risparmiata dal fenomeno in auge nello stesso periodo in tutta l'Europa e in particolare modo in Inghilterra e in Francia, riconducibile alla costruzione dei famosi “Dolmen”, lastre di pietra infitte verticalmente nel terreno e sormontate da una lastra orizzontale posta a copertura, utilizzate per circoscrivere il terreno dove venivano seppelliti i defunti appartenenti perlopiù a famiglie di alto rango.

-Il Dolmen di Monte Maone situato nei pressi del cimitero di Benetutti, si ipotizza risalga al periodo in cui il territorio sardo era permeato dalla cultura di Ozieri conosciuta anche con l’appellativo di San Michele che si sviluppò dal 3800 a.C. al 2900 a.C. .
Tipico esempio di sepoltura mista, vale a dire in parte scavata nella roccia (ipogeico), in parte costruita con massi di granito di diverse dimensioni disposti su filari irregolari (megalitico), la tomba di Monte Maone si compone di un'anticella a pianta trapezoidale orientata a Sud, e una camera rettangolare in pianta, oggi ricolma di terra.
La sepoltura scavata nella roccia naturale, presenta lungo le pareti laterali una muratura litica coperta da un unico lastrone, che attualmente versa però in un grave stato di degrado.

-Il Nuraghe S' Aspru ubicato a circa 2 km. di distanza dal centro abitato di Benetutti, è celebre per la sua monumentalità seppure compromessa dalle condizioni pessime in cui versa oggigiorno.
Il complesso archeologico si compone di una torre centrale con cortile rettangolare delimitata da un bastione circolare, al quale in seguito furono aggiunte altre tre torri, oggi non più accessibili.
L’interno del mastio ospita tre nicchie e un corridoio che conduce alla scalinata che immette al piano superiore, occupato da una seconda camera con copertura a tholos.

-La Domus de Janas di Molimentos situata a sud del centro abitato di Benetutti, sul pendio di un piccolo altopiano, comprende tre vani disposti su un impianto rettangolare, sui quali si aprono altre cinque celle minori di pianta ellittica o semicircolare.
L’ingresso alla tomba è preceduto da un vestibolo di pianta rettangolare coperto da un tetto a doppio spiovente con trave centrale dalla quale si dipartono sedici travetti laterali, otto su ciascun lato, che si alterno a bande piatte
Da ammirare lungo le pareti laterali della cella i portelli di accesso ad altri due vani di cui quello a sinistra presenta un impianto semicircolare con volta, mentre lungo la parete opposta si apre un terzo portello di accesso all'ipogeo che conduce alla cella di forma rettangolare, ricolma piena di terra e pietre.
La parete di fondo della camera ospita un altro portello che immette nel vano maggiore della tomba, decorato da un un falso architrave in rilievo piatto.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
Regioni Italiane
 
 
 

© byITALY.org Tutti i diritti riservati - All rigths reserved - Privacy