Portale Italia
icona_it.gif icona_en.gif
US:  
PW:  
Entra
 
    Sardegna --> Sassari --> Ploaghe    
Chiese
Chiesa di San Michele di Salvenero
Nuova Pagina
Chiesa di San Michele di Salvenero   
------------------------------

La chiesa di San Michele di Salvenero situata fuori dal centro abitato di Ploaghe, sorge in un’area campestre, anticamente occupata dal villaggio di Salvénero, abbandonato verso la fine del Settecento.
L’edificio religioso si ipotizza sia stato edificato tra la fine dell’XI e gli inizi del XII secolo, ma deve in ogni caso il suo attuale aspetto artistico e architettonico ai lavori di rifacimento eseguiti nel primo quarto del XIII secolo e nei primi del Novecento.
All’originaria struttura risalgono i filari di pietra calcarea impiegati nella realizzazione delle absidi, della facciata e dei prospetti laterali, mentre ad un secondo momento si fanno risalire i filari di conci calcarei regolarmente alternati a filari di conci di pietra vulcanica.
Il prospetto principale presenta tre sezioni inquadrate da lesene, di cui quello centrale ospita il portale con architrave monolitico e arco di scarico a tutto sesto con ghiera sovrastato da un oculo, a sua volta dominato da una sequenza di nove archetti a tutto sesto e doppia ghiera.
Alla sommità della facciata si apre il frontone, anch’esso diviso in tre sezioni da semicolonne, disposte in asse con le lesene, al centro del quale si apre un secondo oculo, contraddistinto dall'alternanza di conci in trachite scura a conci in calcare bianco e con inscritta una croce greca. Sul lato sinistro della chiesa si sviluppa un vano quadrangolare realizzato in epoca recente con l’impiego di conci di trachite scura e pietrame misto, ornato da una sequenza di trentadue arcatelle a doppia ghiera e a tutto sesto sorrette da capitelli a toro.
Lungo questo prospetto si aprono anche quattro monofore centinate a doppio strombo, e una porta con architrave a timpano, oggi chiusa.
Un secondo vano rettangolare si erge a ridosso del prospetto, ed è rivestito da blocchi di calcare bianco e trachite scura.
Peculiare la presenza di tre absidi, di cui quelle laterali sono decorate da tre lesene che ne delimitano altrettante sezioni, con monofora centrale centinata a doppio strombo, mentre l’abside centrale ospita cinque unità al cui interno si alternano monofore centinate a doppio si trombo.
L’interno della chiesa si sviluppa su un impianto a croce commissa triabsidato orientata a sud-est, con aula divisa in tre navate di cui quella centrale coperta da soffitto in legno, mentre le navate laterali sono voltate a crociera.
Da ammirare tutt’intorno al complesso religioso i ruderi dell'antico monastero distrutto nel corso del XIX secolo per reperire il materiale necessario alla costruzione del ponte e del tronco dello stradone comunale di Ploaghe.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
Regioni Italiane
 
 
 

© byITALY.org Tutti i diritti riservati - All rigths reserved - Privacy