Portale Italia
icona_it.gif icona_en.gif
US:  
PW:  
Entra
 
    Sardegna --> Sassari --> Siligo    
Chiese
Chiesa di Santa Maria di Mesumundu
Archeologia
Complesso Archeologico di Monte Sant'Antonio
Nuova Pagina
Complesso Archeologico di Monte Sant'Antonio   
------------------------------

Il complesso archeologico di Monte Sant’Antonio situato sull’omonimo colle ad Est del centro abitato di Siligo, nell’area nord-occidentale della Sardegna, comprende una serie di corpi di fabbrica distribuiti intorno ad un tempio a pozzo, il tutto delimitato da una cinta muraria che corre tra le strutture, con partenza ed arrivo in due distinte torri, ed allo stesso tempo difeso sul lato sud-ovest da uno strapiombo.
Il tempio a pozzo collocato tra due cortine murarie di tipo isodomo con banchina antistante, di cui la prima curvilinea, mentre la seconda rettilinea, conserva dell’originario impianto la camera circolare con ingresso a soglia rialzata, realizzata con l’impiego di blocchi di tufo bianco, ed un tempo coperta da un tetto a doppio spiovente con incavo semicircolare nella parte inferiore e fori rettangolari sulla sommità.
Il vano in questione risulta inglobato tra le mura di un edifico di pianta trapezoidale di cui si conserva soo il settore sinistro, preceduto da un’area lastricata da un lato delimitata dalla succitata cinta muraria e dallo strapiombo, e dall’altro da un muro isodomo curvilineo.
Peculiare la pavimentazione del pozzo formata da lastre di scisto, blocchi lavorati di basalto e tufo bianco intervallati da scaglie dello stesso materiale, attraversata nel centro da una canaletta di deflusso dell'acqua realizzata con l’impiego di sedici blocchi di basalto con incavo centrale semicircolare.
Il complesso archeologico ospita anche i resti di un ambiente circolare costruito con filari regolari di blocchi di basalto lavorati, con al centro un focolare circolare, e ciò che rimane di due antichi edifici, di cui il primo presenta un impianto rettangolare contraddistinto da absidi contrapposte, e due ingressi strombati situati sul lato meridionale, mentre il secondo edificio ugualmente di forma rettangolare si compone di filari alternati di conci calcarei e basaltici, ed accoglie quattro ingressi contrapposti sui lati lunghi.
Il perimetro murario è percorso da un bancone con funzioni di sedile che si interrompe in corrispondenza di un trono cilindrico, ed è collegato al vicino nuraghe mediante un corridoio rettilineo caratterizzato da filari di pietre di piccole dimensioni che si alternano a lastre di scisto.
La sepoltura scavata nel banco roccioso si compone di enormi blocchi di basalto sovrapposti risalente come del resto l’intero complesso archeologico di Sant’Antonio, nel periodo compreso tra la fine del Bronzo medio e l'età del Ferro.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
Regioni Italiane
 
 
 

© byITALY.org Tutti i diritti riservati - All rigths reserved - Privacy