Portale Italia
icona_it.gif icona_en.gif
US:  
PW:  
Entra
 
    Sardegna --> Sassari --> Tergu    
Chiese
Basilica di Nostra Signora di Tergu
Nuova Pagina
Basilica di Nostra Signora di Tergu   
------------------------------

La Basilica di Nostra Signora di Tergu prezioso manufatto di epoca medioevale, sorge nel sito dell'insediamento romano di Cericum, dove si ergeva nel Medioevo il più importante monastero benedettino dell'Anglona, sede di priorato dell’Abbazia di Montecassino, di cui si conservano solamente alcuni ruderi.
Circa le origini della chiesa ci atteniamo a quanto scritto nel Libellum Iudicum Turitanorum, che la vuole fondata tra il 1065 e il 1082 su commissione di Mariano I de Lacon Gunale, giudice di Torres, e solo nei primi anni del terzo decennio del XII secolo si parla di un suo passaggio in proprietà a favore dell’abbazia di Montecassino.
Dal “condaghe di S. Maria di Tergu”,mentre, apprendiamo la notizia dei lavori di ampliamento della chiesa, eseguiti nel 1648, per volere del giudice Gonario, al quale si deve anche una fastosa riconsacrazione, presieduta da un cardinale italiano, personalmente invitato dal Pontefice.
Il prospetto principale realizzato con l’impiego della trachite rossa e della pietra calcarea bianca, si compone di due ordini, di cui il primo presenta tre arcate cieche elegantemente intagliate con ovoli, sorrette da due pilastri angolari, e due colonnine con raffinati capitelli di gusto corinzio.
L’arcate centrale è occupata dal portale d’ingresso delimitato da due piedritti con capitelli decorati da foglie d’acanto, sui quali poggia l’architrave, a sua volta sovrastato da un arco di scarico che alterna conci di pietra vulcanica a conci di pietra calcarea.
Il secondo ordine della facciata accoglie cinque arcate sorrette da due pilastri angolari, e quattro colonne, due delle quali presentano una bizzarra decorazione a zig e zag, oltre a nove formelle ad intarsio; nel mezzo dell’arcate centrale si apre un rosone quadrilobato.
Il prospetto privo del frontone, accoglie anche la torre a prisma quadrangolare in trachite scura, della cui struttura originaria non resta che la parte inferiore.
L’interno della basilica sviluppato su un impianto a croce “commissa”, si compone di una sola navata absidata coperta da volta a capriate, alla quale si inseriscono i bracci del transetto voltati a botte e aperti verso l'aula con arco a ogiva.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
Regioni Italiane
 
 
 

© byITALY.org Tutti i diritti riservati - All rigths reserved - Privacy